Economia comportamentaleTempo di lettura stimato: 2 min

Categories per l'impresa, per l'individuo, per la società
Business

di Silvia Bianco

Perché parlare di economia comportamentale?

Innanzi tutto, perché una tendenza del prossimo futuro sarà proprio quella di indagare il business introducendo le componenti cognitive e comportamentali dell’essere umano in modo tale da sviluppare una nuova sinergia, nonché comprensione, che leghi i due campi: “business” e “behaviour”,  “economia” e “comportamento”.

Le Business & Behavioural Sciences, dunque, ci riguardano molto da vicino dal momento che approdano nella quotidianità di ognuno di noi e nelle scelte che compiamo ogni giorno. Vi interesserà sapere, infatti, che in materia economica (nell’accezione più ampia e generale del termine) quello che siamo e ciò che facciamo influenza in modo profondo e, spesso, anche non consapevole il nostro essere “homines economici”. Noi tutti siamo qualcosa di più di un utilizzatore, consumatore o investitore razionale e/o logico nella sua presa di decisione.

Per questo, il nostro dottorato cerca di aggiungere una dimensione “umana” agli studi in ambito economico; le teorie dell’economia neoclassica, infatti, non consideravano l’uomo come risultato di processi biologici, sociali e culturali, né tantomeno l’avevano collocato in un contesto in cui le attitudini individuali e collettive sono in grado di esercitare un enorme potere. Il progresso delle neuroscienze, delle scienze sociali e umane ci ha dato nuovi strumenti per compiere questo faticoso e rischioso salto.

Noi ci occupiamo di studiare, comprendere e divulgare nuova conoscenza sui fenomeni comportamentali che si legano al business e all’economia con sfumature inaspettate e talvolta insolite. È per questo che il nostro team si compone di persone con formazioni differenti e anche distanti tra loro. Il nostro, è spesso un lavoro di squadra; per questo, abbiamo deciso di curare un blog insieme, così da tenere uniti, anche virtualmente, i tanti aspetti di Business & Behavioral Sciences di cui ci occupiamo.
Cerchiamo di collegare metodi e prospettive attraverso una molteplicità di sguardi con la consapevolezza di trovarci di fronte a tematiche delicate e complesse. E proprio la complessità ci ha spinto alla ricerca di un nuovo interlocutore, lettore e internauta, perché non possiamo fare ricerca, né tantomeno insegnare rimanendo chiusi nei nostri Dipartimenti.

Quello che ci preme, inoltre, è creare dei contenuti accessibili a tutti e iniziare un dialogo duraturo attraverso una comunicazione diretta e semplice.

Permetteteci di essere una piccola comunità di riferimento: un nodo concettuale facilitatore di connettività! Mettetevi comodi e siate curiosi.

Buona lettura!

Silvia Bianco, Antropologa culturale e Dottoranda di ricerca del PhD in Business & Behavioural Sciences.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *